Al fianco della ricerca per fermare la SLA: obiettivo finanziare le eccellenze

sla-arisla-bando-ricerca

Fondazione AriSLA lancia il nuovo bando per finanziare l’eccellenza della ricerca scientifica sulla SLA in Italia, rinnovando così anche nel 2018 il suo impegno a sostegno dei ricercatori che lavorano per individuare una cura per questa gravissima malattia, che riguarda nel nostro Paese circa seimila persone.

 

ARISLA AL FIANCO DELLA RICERCA

Al fianco della ricerca per fermare la SLA: obiettivo finanziare le eccellenze

Al fianco della ricerca per fermare la SLA

Si tratta dell’undicesimo bando proposto da AriSLA – Fondazione Italiana di ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica – che fino a oggi ha investito oltre 11,4 milioni di euro in attività di ricerca, sostenendo 68 progetti e supportando il lavoro di oltre 260 ricercatori nella lotta quotidiana alla malattia. «Con quest’ultimo bando confermiamo il nostro ruolo chiave nel dare valore all’alta qualità e innovatività dei progetti di ricerca sulla SLA – spiega Alberto Fontana, presidente AriSLA – con l’obiettivo di incrementare in modo significativo la conoscenza della malattia, per tradurre efficacemente i risultati dal laboratorio al paziente e puntare a offrire un futuro migliore alle persone malate. I ricercatori italiani grazie anche al nostro aiuto hanno già ottenuto importanti risultati, come la scoperta di 5 geni coinvolti nell’insorgenza della malattia, ma è prioritario per noi metterli nelle migliori condizioni di poter continuare il loro lavoro ai massimi livelli. È importante ricordare che la SLA rimane una malattia gravissima, che progressivamente compromette le funzioni vitali di chi ne è colpito, ed è per questo motivo che noi continueremo ad essere in prima linea con i ricercatori finché la SLA non sarà sconfitta».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.