Al museo fin da piccoli: baby pit stop alla Reggia di Caserta

Reggia-di-Caserta-turisti-museo

Fin da piccoli al museo, per poter essere educati al bello e per permettere ai musei di continuare a vivere, anche economicamente. Finalmente anche i musei italiani si stanno rendendo conto che l’attenzione verso i più piccoli, sia dal punto di vista della didattica che in termini di servizi offerti, può contribuire ad aumentare il flusso di utenti. È il caso della Reggia di Caserta, che ha appena inaugurato un baby pit stop per i più piccoli tra i turisti. 

 

UNA NURSERY NELLE STANZE DELLA REGGIA DI CASERTA
Reggia di Caserta sala del trono

La nursery è vicina alla Sala del trono

Due fasciatoi, poltrone adatte all’allattamento, tutto ciò che occorre per il cambio e un ambiente accogliente. La nursery appena inaugurata all’interno della Reggia di Caserta è situata, al primo piano del complesso, in una delle stanze attigue alla imponente Sala del trono ed è stata realizzata grazie alla collaborazione tra Reggia, Asl di Caserta (che fornisce pannolini, salviette e scaldavivande) e l’Unicef.

Il progetto del baby pit stop rientra tra le iniziative del programma avviato da Unicef “Ospedali e comunità amici dei bambini”, programma nato per permettere alle mamme di allattare e cambiare i propri figli fuori casa. 

 

UNA REGGIA PIÙ FAMILY FRIENDLY PER ATTIRARE ANCORA PIÚ TURISTI
Reggia di Caserta sala del trono

Il 2017 sta registrando un più 35% di turisti rispetto allo scorso anno

La Reggia di Caserta, quinto sito più visitato d’Italia, ha chiuso un 2016 con 650 mila visitatori totali, 150 mila in più del 2015 e si avvia nel 2017 ad aumentare ancora la propria popolarità. L’obiettivo di Mauro Felicori, direttore del museo, è quello di raggiungere il milione di biglietti staccati, cifra comunque al di sotto di quelle che sono le potenzialità del sito, visto che la Reggia di Versaille ogni anno viene visitata da 7 milioni di persone.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.