Al turismo italiano serve Christo: boom di presenze sul lago d’Iseo

christo-lago-iseo-turisti-floating-piers

L’effetto Christo non si dissolve sul lago d’Iseo. È stato boom di turisti (italiani e stranieri) per Pasqua e Pasquetta sulle rive del lago che lo scorso anno ha ospitato la famosa passerella arancione galleggiante.

 

AL TURISMO ITALIANO SERVE CHRISTO

Al turismo italiano serve Christo: boom di turisti sul lago d’Iseo

Al turismo italiano serve Christo: boom di turisti sul lago d’Iseo

È stato un vero e proprio record assoluto di presenze (complici le temperature da primavera avanzata): sono molti i turisti che hanno scelto l’Iseo per conoscere e scoprire di persona il luogo in cui era stata installata The floating Piers.

Gli alberghi sparsi lungo la riviera bresciana hanno registrato il tutto esaurito. Agriturismi, bed&breakfast e case vacanze hanno tutti fatto il pieno. Per Pasqua e Pasquetta l’80% dei clienti era italiano ma è già boom di prenotazioni per i prossimi mesi da parte di turisti stranieri, in particolare di quelli tedeschi, svizzeri e del nord Europa. Fra i nuovi arrivi, anche russi e australiani. Il trend delle presenze (iniziate con largo anticipo) si annuncia in aumento del 20% su tutto l’arco dell’anno.

 

BOOM DI TURISTI SUL LAGO D’ISEO

Al turismo italiano serve Christo: boom di turisti sul lago d’Iseo

The floating Piers è l’opera d’arte più visitata al mondo del 2016

L’effetto Christo, insomma, c’è stato. E c’era da aspettarselo: con i suoi 1,2 milioni di visitatori (nelle due settimane comprese tra il 18 giugno e il 3 luglio 2016) la passerella di Christo sul lago d’Iseo è stata l’opera d’arte più visitata al mondo del 2016.

A decretare il lago d’Iseo capitale mondiale dell’arte contemporanea sono le riviste Il Giornale dell’arte e The Art Newspaper: in media, infatti, sono state circa 75mila le persone che ogni giorno hanno camminato sulle acque del Sebino.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.