Extrò Cosmesi, il gusto vintage dell’assenzio conquista la cosmesi

assenzio

L’assenzio, la «fata verde» amata dai poeti bohémien, immortalato nell’arte da Degas e da altri pittori, proibito e risdoganato, oggi vive una seconda vita. Non solo il distillato è protagonista nella mixology, ma anche nella cosmesi. Extrò Cosmesi, marchio artigianale made in Italy con sede a Settimo Torinese, lo ha declinato nel mondo della rasatura tradizionale come eau de toiletteafter shave: Absinthium Artemisia, come l’erba officinale principale da cui deriva il suo nome.

 

LA «FATA VERDE» NEL MONDO DELLA RASATURA TRADIZIONALE

Il set all'assenzio: crema da barba e after shave-eau de toilette

Il set all’assenzio: crema da barba e after shave

A Praga l’assenzio è uno dei driver del turismo, come il museo di Kafka. Le assenzierie, dipinte di verde, affascinano i turisti, che visitano i relativi musei o bevono birra all’assenzio. In Italia il fascino di questo prodotto, raccontato nell’arte e nella letteratura dell’Ottocento (Giuseppe Rovani, scrittore scapigliato, lo chiamava il suo «giovane di studio») ha potenzialità ancora inespresse. Ma i tempi cambiano. E un’azienda di cosmesi di Settimo Torinese, Extrò Cosmesi, apprezzata da 35 anni in tutto il mondo (vende anche negli Usa), e da una decina d’anni nel mondo del wet shaving tradizionale, ha pensato di declinarlo nel mondo  di pennelli e rasature.

Absinthium Artemisia è nato in collaborazione con l’Académie d’Absomphe, associazione italiana per la tutela dell’assenzio. Due i prodotti: un after shave-eau de toilette, delicato e dalle proprietà lenitive, e il sapone da barba. «L’idea è nata grazie a un mio cliente, Andrea Onesti, membro dell’Accademia dell’assenzio, che frequenta il negozio  – spiega il titolare Donato Cinielli, 53 anni, in questi giorni a Cosmoprof –. Noi produciamo soprattutto after shave e saponi da barba, con marchio Extrò Cosmesi, appoggiandoci a vari laboratori locali. Di saponi da barba ne abbiamo circa una ventina. Il nostro cliente è appassionato della rasatura tradizionale: non vendiamo rasoi usa e getta, ma solo quelli con la lametta e soprattutto a mano libera. Ci facciamo fare dei rasoi da artigiani che producono dalla billetta d’acciaio».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.