Baci, tartarughe e scacchi: le barriere antiterrorismo a Firenze sono pop

firenze-barriere-antiterrorismo-pop-florencecalling-cultura

A forma di bocca rossa, tartarughe, scacchi, uova colorate o massi. A Firenze le barriere antiterrorismo diventano pop.

 

BARRIERE ANTITERRORISMO POP A FIRENZE

Baci, tartarughe o scacchi: le barriere antiterrorismo a Firenze sono pop

Barriere antiterrorismo pop a Firenze 

Per rendere le jersey barrier in cemento esteticamente più gradevoli, Palazzo Vecchio di Firenze ha lanciato un concorso per trasformare in arredo urbano le barriere antisfondamento posizionate in città dopo l’attentato sulle Ramblas di Barcellona.

Cultura contro il terrore. Sono 52 le idee proposte per #Florencecalling, chiamata alle arti: sedute di ogni dimensione e forma, panchine librerie, vasi e fioriere con fiori e alberi, soluzioni psichedeliche con luci e colori.

 

BACI, SCACCHI E FIORIERE SMART

Le barriere pop sono frutte delle idee di designer, ingegneri, aziende, architetti, studenti, agronomi, garden e interior designer: tra le proposte anche pannelli illuminati con la raffigurazione della volta celeste, fioriere con il simbolo della pace, scaffali per il bookcrossing e sedute con spazi per scattare selfie.

 

CULTURA CONTRO IL TERRORE

«Vogliamo proteggere la nostra città attraverso soluzioni artistiche e architettoniche che riescano a coniugare sicurezza e bellezza. Lo facciamo con un’alleanza inedita con Parigi» spiega il sindaco di Firenze, Dario Nardella. Si tratta di un’alleanza che permette «di lanciare questo progetto in Europa, così da condividere il messaggio partito da Firenze: l’arte, la cultura, come strumenti per sconfiggere il terrorismo, visto che non accettiamo di violentare i nostri centri storici con soluzioni assolutamente antiestetiche».

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.