Barilla, ecco lo spot con Federer e Oldani: che show in cucina

Era stata annunciata mesi fa, ora è entrata nel vivo. La campagna pubblicitaria di Barilla con Roger Federer, secondo molti (e in termini di tornei vinti) il più grande tennista di tutti i tempi, è diventata un video, pubblicato sul web e sui canali Mediaset in televisione. Uno spot in cui il tennista svizzero prende lezioni di cucina da un altro campione, stavolta della cucina: l’italianissimo Davide Oldani, inventore della cosiddetta “Cucina pop”, cuoco da 1 stella Michelin e ambasciatore della cucina italiana nel mondo.

FEDERER E OLDANI: UNA BARILLA AL SUGO (CON MENTA)
Roger Federer e Davide Oldani nel nuovo spot Barilla

Roger Federer e Davide Oldani nel nuovo spot Barilla

La pubblicità è un divertente mix di linguaggi: entrato in cucina come se stesse scendendo in campo, il Federer col grembiule porta con sé gesti e movimenti del tennis, sceglie i pomodori come fossero palline da servire in campo, maneggia la padella con la stessa dimestichezza con cui gestisce una racchetta.

Il piatto da preparare con Oldani è un inno alla semplicità, la chiave del suo modo di cucinare: uno spaghetto col pomodoro fresco, una delle basi da cui partire per imparare a cucinare. Il risultato sembra ottimo, eppure Oldani – che alla ricetta aggiunge un pizzico di menta – non sembra del tutto soddisfatto… ma il titolo di “Masters of pasta” (il nuovo slogan del marchio a livello globale) non glielo si può negare. Chissà se alla prossima puntata vedremo Federer cimentarsi in qualcosa di più complesso.

 

L’INCONTRO TRA I DUE CAMPIONI
Federer entra nella cucina di Oldani come quando arriva sul centrale di Wimbledon

Federer entra nella cucina di Oldani come quando arriva sul centrale di Wimbledon

«Ho viaggiato in molti paesi con diverse tradizioni e culture gastronomiche ma la pasta rimane uno dei miei punti di riferimento. La mangio da quando ero piccolo, trovo che sia un alimento fantastico. Però non la so cucinare – racconta Federer -. In realtà ai fornelli sono molto lontano dalla perfezione».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.