Barolo come l’oro: Poderi Luigi Einaudi acquista un cru per 3 milioni

barolo-poderi-einaudi

C’è un vino che vale oro. Per un ettaro di vigna da Barolo oggi si scuce anche due milioni. Numeri da capogiro. La storica azienda Poderi Luigi Einaudi ha speso, infatti, tre milioni di euro per un ettaro e mezzo di vigneto da Barolo, sulla collina di Monvigliero, nel comune di Verduno, in provincia di Cuneo. Campagna acquisti dei migliori cru. E allora chiamiamolo, Baroro!

 

AZIENDA ALLA QUARTA GENERAZIONE: QUANDO LUIGI EINAUDI TORNAVA DA ROMA PER LA VENDEMMIA

Luigi Einaudi, secondo presidente della Repubblica italiana, era un grande produttore di Barolo

Luigi Einaudi, è stato il secondo presidente della Repubblica italiana

La prestigiosa azienda di Dogliani, nel cuore delle Langhe, sta investendo fortemente nella valorizzazione dei migliori terreni della pregiata denominazione. Poderi Luigi Einaudi è un’azienda storica: fu fondata nel 1897 ed è di proprietà della famiglia Einaudi, nome importante. Si racconta che il compianto Luigi Einaudi, presidente della Repubblica, ministro e governatore della Banca d’Italia, non mancò mai una vendemmia, anche nei lunghi anni che trascorse a Roma.

Giunta alla quarta generazione, oggi l’azienda è guidata da  Matteo Sardagna Einaudi, educazione steineriana e laurea in Architettura. Con l’acquisizione del cru, Poderi Einaudi punta a raggiungere la quota di 100mila bottiglie di Barolo nel 2020. In seguito agli ingenti investimenti il fatturato, oggi a 2,5 milioni di euro, dovrebbe salire a 4-4,5 milioni nei prossimi anni.

 

LA CORSA ALL’ORO DELLE LANGHE CHE IL MONDO CERCA

Vigneti da uve Nebbiolo per produrre il Barolo dell'azienda Poderi Einaudi

Vigneti da uve Nebbiolo, nelle Langhe, per produrre il Barolo

A febbraio 2018 l’azienda sarà presente alle due tappe del Barolo & Friends Event, che si terranno a Berlino e ad Amburgo. Il mondo, Cina compresa, chiede i nostri grandi rossi. Il Consorzio del Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani (517 aziende vitivinicole associate, per una produzione totale di 65 milioni di bottiglie) ha recentemente organizzato un seminario sull’isola di Taiwan, dedicato a buyer e operatori del settore vino, per approfondire la conoscenza del Barolo Docg e del Barbaresco Docg.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.