Camerieri si nasce e loro lo nacquero: Tommasi e Guarnieri migliori del nord Italia

camerieri-tommasi-guarnieri-nord-italia

Camerieri si nasce. E loro lo nacquero. Uno si chiama Alberto Tommasi e lavora al ristorante del Cambio di Torino. L’altro è Enrico Guarnieri, ha 27 anni, è di origini bergamasche e lavora Da Vittorio a Brusaporto. Sono i migliori camerieri, pari merito, del nord Italia.

 

CAMERIERI SI NASCE

A decretarli vincitori è stato il premio Emergente Sala Nord 2018 (in occasione del Merano Wine Festival), una gara tra i più talentuosi e ambiziosi giovani under 30 che lavorano nella ristorazione italiana occupandosi del servizio in sala. A giudicare i camerieri una giuria qualificata composta da maitre, giornalisti e direttori di albergo. Si tratta, dunque, di un premio dedicato ai giovani professionisti dell’ospitalità e della ristorazione.

 

 

 

ENRICO GUARNIERI AUTODIDATTA TRA I TAVOLI

Camerieri si nasce e loro lo nacquero: Tommasi e Guarnieri migliori del nord Italia

Camerieri si nasce e loro lo nacquero: Tommasi e Guarnieri migliori del nord Italia

«Sono fermamente convinto che la magia e le emozioni che si trovano su ogni piatto di uno chef non verrebbero pienamente colte se noi, personale di sala, non ci impegnassimo a valorizzarle ed esaltarle praticando al meglio la nostra incantevole professione» commenta Enrico Guarnieri. Dopo un diploma da perito meccanico e l’iscrizione alla facoltà di Ingegneria gestionale, decide di seguire la sua passione per la ristorazione e, nello specifico, per l’accoglienza. Lascia l’Italia per l’ Australia, dove resta per un anno e impara il lavoro nella ristorazione sul campo. Al rientro a Bergamo, Guarnieri ottiene un posto nell’Olimpo dell’enogastronomia di Brusaporto, il tristellato ristorante Da Vittorio, dove lavora come chef de rang.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.