Carmen Lamacchia: addio gluten free, il glutine è friendly

cereali

Il glutine? Un nemico. Basta guardare i prodotti alimentari a scaffale «free from», in fortissima crescita. Non è così per Carmen Lamacchia, 45 anni, presidente e Ceo di una start up, New Gluten World, considerata «punta di diamante» dall’Europa. La sua ricerca, pluripremiata, è destinata e rivoluzionare il mercato. Il glutine può essere friendly, grazie a una tecnica di detossificazione basata su brevissimi cicli di alte temperature. E in questo modo potrebbe avere un impatto anche sul microbiota, come alimento funzionale. Una scoperta che nasce da un’intuizione, osservando il tradizionale sistema di raccolta del grano arso pugliese.

 

Dottoressa Lamacchia, ci racconti di lei.

New Gluten World è tra le start up più innovative nelle ricerche sul glutine

New Gluten World è tra le start up più innovative

«Vengo dal mondo della ricerca nel settore alimentare. Ho 45 anni, sono professore aggregato all’Università di Foggia, dove insegno Analisi chimiche, fisiche e sensoriali degli alimenti. Mi sono laureata in Chimica Farmaceutica, poi ho conseguito un PhD presso l’Università di Bristol (Uk), dove sono stata quattro anni per un dottorato di ricerca, specializzandomi sul grano e sulle proteine del glutine.

Dopo il mio ritorno in Italia, ho iniziato a investigare l’effetto delle temperature sulle proteine del glutine. Oggi sono anche il presidente e Ceo di New Gluten World».

 

I prodotti senza glutine sono in grande crescita. Lei ha trovato una strada alternativa. Quale e perché?

Carmen Lamacchia, inventrice della tecnologia Gluten Friendly, il glutine "amico"

Carmen Lamacchia, inventrice della tecnologia Gluten Friendly

«È una strada aperta. Durante le mie ricerche sono riuscita a modificare le proteine del glutine all’interno del chicco di grano, attraverso cicli di alte temperature e umidità, in precise condizioni ambientali. Una volta molito, il chicco diventa farina contenente un glutine nuovo, che non provoca infiammazioni nel sistema immunitario dei pazienti celiaci, e per estensione, nel corpo di chiunque lo consumi. Attraverso il mio metodo brevettato, Gluten Friendly, questo cambio conformazionale è sufficiente a ingannare il sistema immunitario. Noi di New Gluten World puntiamo a introdurre un nuovo paradigma nell’industria molitoria per detossificare il grano prima della trasformazione, in modo da rendere tutti ugualmente al sicuro da possibili disturbi collegati al glutine».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12345

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.