Il Carnevale di Venezia vale la metà dell’incasso dei musei italiani

Carnevale di Venezia

Venezia durante il Carnevale? Clima godereccio e onirico, suggestivo e misterioso, colorato e magico: difficile rinunciare all’appuntamento principe di Venezia. Anche perché, numeri alla mano, genera un indotto di 70 milioni di euro. Circa la metà degli incassi di tutti i musei statali italiani nell’anno record del 2016.

 

CARNEVALE DI VENEZIA AUMENTA DEL 40% IL FLUSSO TURISTICO

In occasione della manifestazione l’ottanta per cento dei turisti sono stranieri (foto Vela Spa)

Secondo gli ultimi dati disponibili forniti dagli uffici studi Vela, la società che organizza la manifestazione (pubblicati nel 2015 e basati su 1700 interviste a quasi diecimila persone), il Carnevale di Venezia aumenta le presenze dei turisti in città del 39 per cento. Un addizionale calcolato in 338mila persone sulle 862mila totali per una spesa media giornaliera di 130,72 euro.

A dominare sono per l’ottanta per cento i turisti stranieri, con i francesi in primo piano, seguiti da spagnoli, ungheresi e americani. Negli ultimi anni sono cresciuti i cinesi, brasiliani e dall’Est Europa. L’indotto complessivo è stato calcolato in circa 70 milioni di euro. Una cifra che in poco meno di venti giorni  della manifestazione si avvicina alla metà dell’incasso di tutti i musei statali italiani in un anno: quello record del 2016 con introiti per 172 milioni di euro.

 

FINO A 470 EURO PER NOLEGGIO COSTUME, 2500 PER BALLO DEL DOGE
Il vero business del Carnevale di Venezia ruota attorno alle cene di gala in costume in palazzi storici

Il vero business del Carnevale ruota attorno alle cene di gala in costume in palazzi storici (foto Vela Spa)

Il vero business gira attorno alle tante feste e cene di gala in palazzi privati che attirano soprattutto danarosi francesi e russi. Una cena di quattro portate a menu fisso (a base di pesce ma si può optare anche per quello di carne o vegetariano) con ballo in maschera costa 290 euro all’Hotel Danieli.

A questa cifra va aggiunto il noleggio del costume d’epoca (del ‘700 o ‘800) da un atelier (a meno che lo si porti da casa) con costi variabili dai 270 ai 450 euro a capo. Ma gli ingressi in alcuni locali esclusivi possono salire vertiginosamente.

La super entry vip del Ballo del Doge, il più esclusivo evento del Carnevale di Venezia (alla sua 24esima edizione, sabato 25 febbraio, nella sede di Palazzo Pisani Moretta, maestoso palazzo sul Canal Grande), è già sold out alla modica cifra di 2500 euro.

 

DAL VOLO DELL’ANGELO A QUELLO DELL’AQUILA CON MELISSA SATTA

Lo spettacolare volo dell’angelo (foto Vela Spa)

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.