Chi si siede può cadere: il “ceo” Allegri al Camp Nou con una Juve d’attacco

 

ALLEGRI NON VUOLE GESTIRE IL VANTAGGIO, DENTRO TUTTE LE STELLE

Dentro Higuain, Dybala (recuperato dopo il fallaccio inutile rimediato nell’ultima giornata di campionato contro il Pescara), Mandzukic, Cuadrado e Pjanic. Altro che catenaccio e gestione del risultato. In campo va la formazione, decisamente votata a offendere, che Allegri ha “inventato” qualche mese fa per permettere a tutte le sue stelle di giocare contemporaneamente.

Il mister juventino sembra voler interpretare la partita, almeno sulla carta, come se non ci fosse stata un’andata. Il segnale ai suoi dev’essere chiaro: chi si siede sugli allori, scivola. E si fa male.

@BusinessPmi

TORNA INDIETRO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.