Copywriting for effective marketing communications

Data:
Località:
Milano (MI)

Lo stile della comunicazione scritta nell’organizzazione deve essere
semplice, flessibile e adeguato al contesto
, al tipo di documento, alle
intenzioni.

La scelta di parole, le strutture sintattiche, le figure retoriche e
argomentative dovrebbero variare sensibilmente in relazione ai cosiddetti
«attori» della comunicazione e ai loro punti di vista.

Sia chi scrive, sia chi legge fa parte di un circuito comunicativo in cui
la produzione di senso e di significato avviene per cooperazione,
condivisione, elaborazione comune.

Ogni azienda ha i suoi connotati specifici e le sue piccole sacche di
«tradizione interna» (vecchio concetto latino di usus scribendi).

Tuttavia, si notano alcune tipologie comuni in ogni organizzazione:

  • Linguaggio astratto, burocratico, d’apparato, per solennità e
    ufficialità.
  • Uso improprio o esagerato di termini inglesi, anche quando non serve.
  • Uso improprio di termini latini e di tecnicismi giuridici.
  • Uso eccessivo di gerghi tecnici al di fuori della propria Unità di
    lavoro.
  • Andare incontro al destinatario, al «cliente» della comunicazione.
  • Semplificare e snellire»: esercitarsi a fare pulizia.
  • Trovare un punto di equilibrio tra le esigenze di stile della scrittura
    ufficiale e la chiarezza della comunicazione.
  • Comunicare con chiarezza e precisione.
  • Alleggerire il flusso della comunicazione scritta nell’organizzazione.
  • Introdurre dei criteri «ecologia sostenibile» del linguaggio scritto.

A chi è rivolto

Il seminario è dedicato a manager, executive manager e dirigenti di aziende
pubbliche e private con l’obiettivo di migliorare il proprio stile di
comunicazione scritta e diffonderlo all’interno dell’azienda.

Durante la giornata saranno proposti diversi tipi di esercitazioni scritte per
mettere subito in pratica quanto appreso nella parte teorica.

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.