Cybercrime, Florian Malecki (SonicWall): la prima protezione? Il firewall umano

cyber-crime-sicurezza

Denaro, politica, terrorismo. Eccoli i motivi principali per cui le aziende oggi subiscono attacchi da parte di cybercriminali. Un fenomeno in esponenziale crescita negli ultimi anni. Per chi ha preso sottogamba questo rischio, gli effetti in alcuni casi sono stati devastanti. I più avveduti possono dormire sonni (relativamente) tranquilli, oggi una difesa adeguata è possibile. Oltre che necessaria.

Ma bisogna prendere questo argomento maledettamente sul serio, come spiega a BiMag Florian Malecki, international product marketing director di SonicWall, azienda attiva da 25 anni in questo campo a livello internazionale.

 

Florian-Malecki-Sonicwall

Florian Malecki, international product marketing director di SonicWall

In tema di cybercrime, chi sarà il “protagonista” del 2017?
«La spaventosa crescita del ransomware nel 2016 non assomiglia a nulla di quello che abbiamo visto negli ultimi anni. Il SonicWall Global Response Intelligence Defense Threat Network ha identificato una crescita negli attacchi, che sono passati da 3,8 milioni nel 2015 a 638 milioni nel 2016. I bassi rischi e l’elevata possibilità di successo lo rendono la scelta privilegiata per chi punta a guadagni facili. Inoltre, la crescente domanda di capacità di attacco da parte di attori globali, ha trasformato il ransomware-as-a-service in un’economia parallela, inondando il mercato nero con pacchetti in vendita a importo fisso o che prevedono una percentuale sul guadagno».

 

Quali sono i motivi principali per cui si attaccano le aziende? 
«Sono numerose le ragioni per cui i cybercriminali prendono di mira organizzazioni locali o internazionali. Ci sono gruppi di hacker che estorcono denaro o rubano dati e informazioni direttamente alle aziende per un proprio tornaconto. Oppure vengono assoldati per attività di spionaggio e furti aziendali. Ciò può garantire notevoli guadagni agli hacker e a chi li supporta, consentendo di utilizzare i dati rubati per favorire interessi nelle industrie locali e nei mercati internazionali. In passato l’enterprise hacking era la tipologia di attività prevalente: all’inizio del nuovo millennio, in particolare, gli incentivi finanziari rappresentavano il movente principale agli attacchi».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 1234

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.