Dall’ecommerce al marketing: con Fastweb scuola per professioni digitali

fastweb-digital-academy-lavoro-digitale

Il lavoro? È digitale. È questo il mantra che anima la Fastweb Digital Academy, che dopo un anno e mezzo di attività ha creato 1.600 opportunità lavorative, grazie a specifici percorsi di alta formazione professionale.

 

NUOVI CORSI PER PMI ALLA FASTWEB DIGITAL ACADEMY

Dall’ecommerce al marketing: con Fastweb scuola per professioni digitali

Con Fastweb Digital Academy nuovi corsi per le professioni digitali

Nel 2018 la nuova scuola per le professioni digitali, nata dalla volontà di Fondazione Cariplo e Fastweb, attiva all’interno di Cariplo Factory, rilancia nuovi corsi dedicati a giovani in cerca di prima occupazione, alle piccole e medie imprese e alle donne. Requisiti? Avere dai 20 ai 40 anni, cercare un lavoro o aver voglia di rimettersi in gioco e frequentare uno dei corsi per un totale di 3.200 ore di formazione. Come Emanuela Bonetti (grafica) e Alessandro Bonini (specializzato in abiti da sposa) che hanno dato vita a una linea di scarpe da matrimonio acquistabili online e potenziano la loro capacità informatica per creare piattaforme ecommerce. «Ho creato una community sul digitale, la più importante oggi su WhatsApp» racconta al Corriere della Sera Jacopo Massa, 30 anni di Vercelli. «Dopo il corso di Digital Fashion ho creato i miei primi due prototipi di abiti sperimentali e, in collaborazione con altre due ragazze, è arrivato il prototipo di tutina che rileva la postura» spiega Chiara Ganzerla, 34 anni.

 

DALL’ECOMMERCE AL MARKETING

«Circa un anno e mezzo fa – commenta Giuseppe Guzzetti, presidente Fondazione Cariplo – ci siamo dati un obiettivo: dar vita a un progetto che generasse dieci mila job opportunities per i nostri giovani. Lo stiamo facendo. L’iniziativa della Digital Academy sta dimostrando concretamente che il mercato del lavoro ha bisogno di persone che abbiano competenze per le nuove occupazioni legate al digitale. Prendere un impegno nei confronti dei nostri giovani, che guardano al futuro con la speranza che a volte si tramuta in disillusione, ci ha spronato a lavorare con tempi rapidi, perché le aspettative hanno bisogno di risposte in tempi brevi».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.