Eataly a cena con Leonardo: Farinetti finanzia conservazione Cenacolo

eataly-cena-leonardo-da-vinci-cenacolo-milano-ultima-cena-codacons-newpress

Eataly a cena con Leonardo da Vinci: Oscar Farinetti finanzia la conservazione del capolavoro L’Ultima cena ospitato all’interno del Cenacolo di Milano. «Una cena così non te la puoi perdere» è il claim che guiderà l’operazione.

 

EATALY A CENA CON LEONARDO DA VINCI
Eataly a cena con Leonardo: Farinetti finanzia conservazione Cenacolo

Eataly a cena con Leonardo: Farinetti finanzia la conservazione del Cenacolo

L’iniziativa (anticipata sulle pagine del Corriere della Sera ma presentata ufficialmente il prossimo 19 aprile) ha l’obiettivo di rendere disponibile l’opera per tutti coloro che vogliono visitarla.

Attualmente, per evitare danni al dipinto, è concesso l’ingresso al’ex refettorio adiacente al convento di Santa Maria delle Grazie soltanto a poco più di mille persone al giorno (e soltanto in giorni specifici della settimana), nonostante le quasi due milioni all’anno di richieste di visitatori. Il progetto di Eataly prevede di rendere più pulita e respirabile l’aria all’interno del Cenacolo (attraverso specifiche tecnologie), permettendo un maggior afflusso di utenti.

 

FARINETTI FINANZIA CONSERVAZIONE DEL CENACOLO
Eataly a cena con Leonardo: Farinetti finanzia conservazione Cenacolo

Il gruppo Della Valle ha finanziato la messa in sicurezza del Colosseo

Non è il primo caso di intervento di un privato a salvaguardia del patrimonio artistico del Paese. Bulgari, per esempio, ha finanziato il recupero del mosaico delle terme di Caracalla a Roma. Il gruppo Della Valle la messa in sicurezza del Colosseo. Sandro Veronesi, patron di Calzedonia, la copertura dell’arena di Verona.

Ma il Codacons, pur lodando l’iniziativa di Farinetti, vuole vederci chiaro, temendo che sotto l’adozione dell’opera da parte di Eataly si celi la privatizzazione della stessa.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.