Geopolitica e business, Caracciolo: le potenze (in crisi?) che dominano il mondo

Prima di volare troppo in alto con le ambizioni bisogna dunque affrontare diverse questioni spinose. «Il vero problema che porterà la Cina prima o poi a dover fronteggiare una crisi, oltre alla popolazione in eccesso e al suo invecchiamento, è che ancora oggi una parte fondamentale dell’economia appartiene ai grandi colossi di Stato».

 

GERMANIA INADATTA A ESSERE LEADER D’EUROPA

merkel

Angela Merkel, cancelliera federale della Germania

E per quanto riguarda la vicina Germania? Secondo Caracciolo «è di gran lunga la principale potenza economica dell’Europa ma non può essere la sua leader». A minarne la credibilità in tal senso sarebbero alcuni elementi fondamentali. Tanto per cominciare «manca completamente una cultura strategica, che ha perso con la Seconda guerra mondiale e che ora sta lentamente cercando di ricostruire».

La Germania difetta anche, nelle parole dell’esperto, «di una postura economico-commerciale tipica del Paese egemone. Una postura, dunque, non di chi è in “surplus” ma di chi è “in debito”. Gli americani sono egemoni perché sono capaci di attrarre risorse, capitali e cervelli da ogni parte del mondo».

Inoltre – il direttore di Limes torna ancora sul conflitto del secolo scorso – «la sua storia pesa». Il riferimento è alla Polonia, con cui negli ultimi tempi ci sono stati «scambi molto duri sul fatto che la Germania debba pagare “riparazioni” per la Seconda guerra mondiale. E si tratta di questioni non soltanto economiche ma anche culturali».

Ma a danneggiare irrimediabilmente l’immagine dei nostri cugini europei sarebbe anche qualche rapporto visto con particolare sospetto: «La Germania è considerata da Trump come un Paese da tenere sotto controllo. Non si fida, come del resto diversi altri Paesi europei – conclude Caracciolo –. E uno dei motivi principali è la crescente affinità di interessi con la Russia. Il raddoppio del gasdotto baltico, per fare un esempio, è una dimostrazione chiara della presenza di un rapporto diretto tra questi due Stati». 

gianmarco.gallizzi@bimag.it

TORNA INDIETRO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.