Ferrero festeggia 70 anni dicendo grazie ai 40 mila dipendenti

«Vorrei celebrare questo successo con le nostre sedi e i nostri stabilimenti sparsi in tutto il mondo, esprimendo la mia stima nei confronti di tutti voi che avete contribuito a rendere possibile quest’impresa». Lo scrive Giovanni Ferrero, amministratore delegato dell’azienda dolciaria albese, nella lettera in 20 lingue diverse inviata agli oltre 40mila dipendenti nel mondo per festeggiare i 70 anni della Ferrero.

 

DA LABORATORIO A COLOSSO MONDIALE
giovanni-ferrero-kinder-nutella

Giovanni Ferrero, amministratore delegato dell’azienda

Con oltre dieci miliardi di euro l’anno di fatturato, l’azienda è la terza al mondo tra le multinazionali del settore dolciario del cioccolato. Da piccolo laboratorio di pasticceria ad Alba, in provincia di Cuneo, Ferrero è diventato un marchio conosciuto in tutto il mondo per i prodotti come Nutella e Kinder. Una lunga storia imprenditoriale di successo iniziata il 14 maggio del 1946 in Piemonte, quando Pietro Ferrero decise di aprire il primo stabilimento.

 

LE PERSONE AL CENTRO
Ferrero-nutella

Da piccolo laboratorio di pasticceria ad Alba, in provincia di Cuneo, Ferrero è diventato un marchio conosciuto in tutto il mondo

Una lunga storia fatta di persone, quelle persone che anche Giovanni ha voluto ringraziare. «Ferrero ha anche un’altra incredibile forza: le sue persone. E oggi voglio festeggiare la nostra comunità, la nostra famiglia allargata. Ferrero è fondata su questo senso di famiglia e sulla cultura aziendale ottimista che voi tutti abbracciate. Ferrero è la vostra casa, un luogo a cui dedicate tempo, un luogo pervaso da un senso di orgoglio. Grazie a voi, noi siamo leader indiscussi e io vi ammiro per ciò che fate, tenendo alti i nostri standard di performance e il nostro impegno verso l’eccellenza».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.