Previdenza e maternità, nuove tutele in arrivo per partite Iva

Novità importanti in vista per i lavoratori autonomi. Giovedì 28 gennaio in Consiglio dei ministri arriva il disegno di legge che provvederà a rafforzare il sistema di tutele previsto per le partite iva.

STOP AI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI IN CASO DI MALATTIA

Possibile sospendere i contributi

Grazie a questo documento, chi è affetto da una malattia grave avrà la possibilità di sospendere il pagamento dei contributi previdenziali per un periodo massimo di due anni. Una volta superato il momento di difficoltà sarà possibile regolarizzare la propria posizione attraverso il pagamento di quanto dovuto a rate per un periodo pari al massimo a tre volte quello della malattia (dunque, non oltre i 6 anni).

MATERNITÀ ANCHE A CHI LAVORA DOPO IL PARTO

Anche le mamme che lavorano dopo il parto avranno diritto alla maternità

Diritto alla maternità dopo il parto

Il secondo aspetto di maggior interesse del ddl è rappresentato dalla possibilità di erogare l’assegno di maternità non solo alle donne che smettono di lavorare ma anche a quante decideranno di continuare l’attività subito dopo la gravidanza. Sarà inoltre previsto un congedo parentale pari a sei mesi.

FORMAZIONE, SI DEDUCE TUTTO FINO A 10MILA EURO
I cambiamenti riguarderanno anche la formazione: se la norma attuale fissa una soglia al 50 per cento, la nuova prevede la totale deducibilità di queste spese fino a un massimo di 10mila euro. E si potranno dedurre fino a 5mila euro anche le spese sostenute per la certificazione delle competenze e la riqualificazione.

LE ULTIME NOVITÀ? IMPORTANTI (MA NON SUFFICIENTI)
“Qualcosa” si muove anche nel variegato universo dei free lance dunque; molto però rimane da fare, soprattutto sul versante dell’imposizione fiscale. Sono in tanti, ad esempio, a considerare troppo bassa la soglia necessaria per godere dei benefici dei regimi agevolati. Il governo di Matteo Renzi farebbe un errore fatale se pensasse ora di aver concluso il suo compito. La strada è ancora lunga.

@GmGallizzi

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.