Essere donna? Ora fa curriculum. Almeno in casa Lamborghini

lamborghini-donne

Essere donna fa curriculum. Almeno se si cerca lavoro in Lamborghini, che in questo periodo sta lavorando forte sull’estensione del suo parco risorse.

 

LAMBORGHINI VUOLE AUMENTARE IL NUMERO DI DONNE AL SUO INTERNO

La Casa di Sant’Agata Bolognese punta infatti a incrementare nettamente la quota di personale del gentil sesso. Un po’ in tutti i settori e per tutti i profili ricercati.

Al momento soltanto un dipendente su quattro è di sesso femminile. Uno su cinque, se si parla di operai. Un po’ poco, obiettivamente. Quindi essere donna, tout court, consentirà già di avere un vantaggio sui candidati con competenze analoghe ma di sesso “irrimediabilmente” maschile.

 

I NUOVI ASSUNTI SARANNO 200 ENTRO IL 2018
lamborghini

Al momento soltanto un dipendente su quattro, in casa Lamborghini, è una donna

I nuovi assunti saranno 200 entro il 2018. Già 100 dovranno essere gli inserimenti conclusi da qui alla fine dell’anno. Un’occasione d’oro per tanti giovani che hanno appena terminato il loro ciclo di studi.

Come quelli presenti al workshop di orientamento al lavoro organizzato dal servizio Job Placement dell’Unibo, al quale ha partecipato la responsabile delle risorse umane di Lamborghini, Chiara Sonaglioni.

 

UN CURRICULUM SI VALUTA IN POCHISSIMI SECONDI

Alcune sue parole, riportate dal Corriere di Bologna, offrono spunti di riflessione ulteriori: «Ci impieghiamo dagli 8 ai 20 secondi per leggere un curriculum, e non escludiamo a priori chi non ha una laurea tecnica», sottolinea. E aggiunge: «L’unico requisito sul quale non possiamo transigere è l’inglese».

Tra gli 8 e i 20 secondi. Sapete quanto testo è possibile leggere in così poco tempo? Se state cercando lavoro, fate una prova. E poi andate a sistemare il vostro curriculum: c’è senz’altro parecchio da tagliare.

@BusinessPmi

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.