La sala operatoria non è un circo: dal ministero stop ai selfie dei medici

selfie-medici-sanità

Cosa ci troveranno di così divertente è affar loro, da oggi però il malcostume di medici e infermieri di farsi selfie in sala operatoria non sarà più tollerato.

 

CIRCOLARE DEL MINISTERO PER METTERE IN GUARDIA I MEDICI SUI SELFIE

Il ministero della Salute ha inviato una circolare per mettere un freno a questa odiosa moda che pare dilagare negli ospedali. Tante, troppe le foto di professionisti in camice sorridenti e in posa poco prima di un’operazione. Alle loro spalle il malcapitato paziente di turno, già anestetizzato e ignaro di cosa stia succedendo e di quanto stiano venendo calpestate senza ritegno la sua privacy e la sua rispettabilità (anche se il suo viso, almeno questa accortezza non è mai venuta meno, non è riconoscibile negli scatti).

 

IL GESTO DI POCHI DANNEGGIA TUTTA LA CATEGORIA
beatrice-lorenzin-selfie-sanità

Beatrice Lorenzin, ministro della Salute

Ora però basta. C’è un tempo per farsi i selfie e uno per lavorare. In sala operatoria gli smartphone non dovrebbero neppure entrare. Foto di questo tipo, denunciate a più riprese dai giornali (come il Corriere del Mezzogiorno già nel 2015) e poi riprese su vasta scala dai social, contribuiscono in modo decisivo a fornire un’immagine distorta della sanità italiana.

Come sempre, è sufficiente il gesto di pochi sprovveduti per annientare l’autorevolezza di una categoria intera.

 

GESTO GRAVE CHE DICE MOLTO SULLA PROFESSIONALITÀ DI CHI LO FA

Un comportamento riprovevole che in troppi tendono a derubricare nella categoria dei peccati veniali. Non è così. A un medico, pochi attimi prima di effettuare un’operazione (qualunque essa sia), non dovrebbe neppure lontanamente venire in mente di prestarsi a una buffonata del genere.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.