Lavori troppo? Pensa che c’è chi viene pagato per non fare nulla (ma finisce in analisi)

lavori-analisi

Siete di quelli che si lamentano a ogni piè sospinto per l’enorme mole di lavoro a cui devono fare fronte quotidianamente? Bene, pensate che c’è anche chi ha il problema diametralmente opposto (e probabilmente non sta meglio di voi).

 

IN PUGLIA 85 EX AGENTI DELLA POLIZIA STIPENDIATI PER NON FARE NULLA

In Puglia ci sono 85 ex agenti della polizia provinciale che dal 2015 sono in forza alla Regione Puglia. Pagati regolarmente circa 1.200 euro al mese, per fare però nulla. Letteralmente.

Per otto mesi sono stati addirittura senza ufficio, ogni mattina entravano in una sala conferenze e potevano prendere posto su una delle sedie utilizzate per i convegni. In attesa che le ore passassero.

 

MOLTI DI LORO HANNO INIZIATO UN PERCORSO DI ANALISI

lavori-psicologo

Un folto gruppo di ex agenti di polizia provinciale “lavora” in Regione Puglia ma non ha nulla da fare. Molti di loro sono finiti in analisi 

La situazione è “migliorata” nel corso dei mesi. Sono arrivati gli uffici veri e le postazioni complete, con scrivanie e computer. Ma di lavoro da fare, neanche l’ombra. Tra le sei e le nove ore al giorno di nulla.

E non è una situazione così idilliaca come qualcuno potrebbe pensare. Quando non si ha un ruolo, una mansione, un impegno, il cervello può combinare brutti scherzi. Così, molti di loro sono finiti in analisi.

Esistono certificati medici che documentano la loro ansia da inattività che ha portato a conseguenze di diverso tipo. Dalle tachicardia, alle crisi di panico, passando per le notti insonni.

SITUAZIONE IMBARAZZANTE, LA REGIONE IN CERCA DI RIMEDI

Insomma, se lavorare troppo non è senz’altro positivo per il nostro benessere, anche l’inattività mentale non fa certo bene.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.