Lo chef stellato offre lavoro, nessuno si presenta: giovani sfaticati

chef-venezia

Una volta può essere un caso. Anche la seconda può essere guardata con perplessità. Ma quando gli esempi cominciano a diventare numerosi è impossibile fare finta di nulla. Ci risiamo. C’è qualcuno che offre lavoro, seppur per pochi giorni, e nessuno si presenta per quel posto.

 

LUCA VERITTI, DEL MET DI VENEZIA, CERCAVA UN AIUTO PER TRE GIORNI

Succede a Venezia, proprio nelle ore del Carnevale, quando la città è assediata dai turisti. Luca Veritti, chef del Met, ristorante con una stella Michelin a pochi metri da Piazza San Marco, cerca un aiuto per la cucina disponibile per tre giorni. Nessun voucher come compenso, contratto regolare.

In una settimana di ricerca nessun risultato. Nessuno si fa vivo. Anzi, no. Un giovane risponde all’appello: ci sono io. La mattina in cui dovrebbe iniziare il lavoro però non si presenta. Non avverte neppure. E per completare la performance, spegne anche il telefono.

 

«I GIOVANI NON HANNO CAPITO CHE NON TUTTI SONO CRACCO»
Luca Veritti, chef stellato del Met di Venezia

Luca Veritti, chef stellato del Met di Venezia

Veritti, classe 1979, lavora al Met dal 2012, e ha impiegato solo 18 mesi per ottenere l’ambita stella Michelin. Al Corriere affida tutta la sua delusione: «Possibile che la generazione di oggi sia così?», si chiede sconsolato.

Poi punta il dito sull’immagine distorta che di questa professione viene data dalla tv. «I programmi di cucina danneggiano la nostra professione. I giovani non hanno capito che non tutti sono Cracco, come lui ce n’è uno solo. Il lavoro in cucina è impegnativo e faticoso, gli orari non sono leggeri e i ragazzi pensano ai cuochi delle copertine patinate, al successo televisivo, non hanno davvero voglia di faticare».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.