No part-time né aspettativa: la mamma infermiera costretta a licenziarsi. È giusto?

Ci sono senz’altro buone ragioni da entrambe le parti, quando però non si trova una soluzione a una situazione tanto “normale” (una donna con tre figli minorenni a cui provvedere) è tutto il sistema che deve interrogarsi sulla sua capacità di gestire con equilibrio le necessità personali di chi lavora.

@BusinessPmi

TORNA INDIETRO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.