Sedentarietà nuovo nemico sul luogo di lavoro. Il rimedio? I gruppi di camminatori seriali

camminare

Vinta (o quasi) la guerra al fumo all’interno degli uffici, il nuovo nemico si chiama sedentarietà.

 

TRASCORRERE TROPPE ORE DAVANTI A UN PC NON È SALUTARE

Trascorrere troppe ore seduti davanti a uno schermo può avere effetti esiziali sulla nostra salute. È sempre stato così, ma oggi non passa quasi giorno che qualche media rilanci l’allarme di un medico che invita a fare del sano movimento, e con buona frequenza, per compensare l’eccesso di ore di semi-immobilismo trascorse a manovrare “compulsivamente” un mouse.

 

A MODENA E BOLOGNA GIÀ NATI I PRIMI GRUPPI DI CAMMINATORI

camminatore-salute

Troppe persone trascorrono per lavoro un numero eccessivo di ore davanti a uno schermo

Camminare è il nuovo mantra. E sono sempre più numerose le persone che decidono di utilizzare la loro pausa pranzo per fare i tradizionali due passi, oppure raggiungono il posto di lavoro in macchina, posteggiando però a distanza per concedersi qualche minuto di movimento aggiuntivo.

In alcune città si sta stanno diffondendo addirittura dei veri e propri gruppi di “camminatori seriali”. Modena, Bologna e da poco anche Roma: ci si trova e si “parte” tutti assieme per una piccola passeggiata a passo sostenuto. Chi non ce la fa, ovviamente può procedere al ritmo che ritiene più consono.

 

UN GRUPPO SU FACEBOOK E PERFINO UN’APP

Grazie ai social, diventa facile organizzare queste piccole “processioni” di salute. L’inventore di questo progetto si chiama Luciano Rizzi, un ingegnere modenese di 58 anni, che ha creduto fin da subito in questa iniziativa, impegnandosi per farla crescere.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.