Gdpr al rush finale: con Commanders Act le aziende sono già conformi

Gdpr-regolamento-generale-protezione-dati-commanders-act-aziende

È partito il conto alla rovescia per l’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali, il Gdpr. Dal 25 maggio 2018, infatti, le aziende devono adeguarsi alle prescrizioni del General data protection regulation.

 

CONTO ALLA ROVESCIA PER IL GDPR

Gdpr al rush finale: con Commanders Act le aziende sono già conformi

Gdpr al rush finale: con Commanders Act le aziende sono già conformi

In breve: le aziende che sviluppano operazioni di marketing online si troveranno ad affrontare nuove sfide. Un esempio interessante è legato a Google e alle modifiche delle norme pubblicitarie che al momento sembrano interessare tutti i publishing partner e gli inserzionisti online che utilizzano Google Analytics 360 Suite. Alle aziende viene richiesto di assicurarsi di avere il consenso degli utenti web al trattamento dei dati a fini pubblicitari, in conformità con le norme sulla protezione dei dati, pena la disattivazione dal proprio sito web di Google Analytics entro la scadenza fissata per il Gdpr. Per venire incontro alle esigenze di molte aziende, Commanders Act (fornitore europeo di soluzioni aziendali per la gestione di tag, dati e customer journey) fornisce supporto immediato a tutti gli inserzionisti e i publishing partner di Google per l’implementazione e il rispetto di tutte le disposizioni del regolamento generale sulla protezione dei dati.

 

COMMANDERS ACT LE AZIENDE SONO GIÀ CONFORMI

Il modulo di consenso per l’uso dei cookie “Privacy” di Commanders Act garantisce che l’utente dia il proprio consenso conformemente al Gdpr per tutte le soluzioni di marketing implementate, tramite la gestione dei tag sul sito web e all’interno dell’app. Ciò significa che anche i tag di Google Analytics 360 Suite possono essere controllati e monitorati in modo mirato. Grazie all’integrazione nativa di questa soluzione e al Tag Management, Commanders Act ricopre una posizione unica sul mercato: l’avviso per il consenso (Consent Banner) di Commanders Act indirizza il visitatore al Privacy Center, dove può gestire le impostazioni dei propri cookie personali. Sulla base della selezione effettuata dall’utente, il Tag Management attiva solo le soluzioni o le famiglie di soluzioni per le quali il visitatore ha dato il suo consenso esplicito dopo aver preso nota delle informazioni rilevanti. Quindi è solo per queste soluzioni che vengono eseguiti i tag, inseriti i cookies nel browser, che le informazioni richieste vengono elaborate dal team marketing e il valore richiesto comunicato.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.