Il vino del Milan fa goal in Cina: 70mila bottiglie vendute in due mesi

vino-milan-cina-collina-ciliegi-made-italy

Milan, un brand dentro e fuori dal campo. Un brand così forte da far vendere 70mila bottiglie di vino in Cina in soltanto due mesi.

 

IL VINO DEL MILAN FA GOAL IN CINA

Il vino del Milan fa goal in Cina: 70mila bottiglie vendute in due mesi

Il vino del Milan fa goal in Cina

Calcio e vino, il binomio perfetto del Made in Italy. Una ricetta così forte che è riuscita a scardinare le barriere orientali e penetrare nel mercato del Dragone.

La cantina veronese La Collina dei Ciliegi produce una linea di vini in cobranding con il Milan, passato lo scorso anno nella mani dell’imprenditore cinese Li Yonghong. In soli due mesi, dal novembre 2017 alla fine di gennaio 2018, la cantina della Valpantena ha venduto 70mila bottiglie di vino del Milan. I vini con tanto di brand Ac Milan sono l’Amarone 2014, il Brut (chardonnay e garganega), Merlot e Black (corvina, merlot, syrah).

 

70MILA BOTTIGLIE IN DUE MESI

«Siamo forse l’unica azienda vinicola italiana ad avere la Cina come primo mercato di sbocco – commenta il presidente e amministratore delegato de La Collina dei Ciliegi, Massimo Gianolli – forti del fatto che riusciamo a far percepire il nostro marchio alla stregua dei principali brand dell’Italian style. Un percorso di posizionamento costante e pianificato secondo tasti emozionali codificati sul mercato cinese, che integreremo presto con azioni di incoming turistico di alto profilo».

 

QUESTIONE DI ITALIAN STYLE

L’Italian style, dunque, piace al mercato cinese. Se ci aggiungi il brand Milan come strumento di comarketing, il risultato cresce in modo esponenziale. In cinque anni, la cantina veronese ha visto le vendite incrementare del mille per cento. L’Asia rappresenta, a oggi, la maggiore piazza di commercio estero dell’azienda, rappresentando il 66% delle esportazioni totali.

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.