Nutrire il pianeta? Sembra facile

tv-pianeta-nutrire

È una domanda che riguarda il futuro di miliardi di persone. E se intendiamo cercare qualche risposta di buonsenso, che diventi anche una soluzione di altrettanto buonsenso, dobbiamo allora informarci meglio ed essere oggettivi anziché facili prede dei sensazionalismi apocalittici di parte o delle “notizie” fornite da chi adultera le informazioni trasformandole in racconti verosimili, ma costellati di inesattezze, omissioni, affermazioni distorcenti la realtà.

 

UN SENSO DI RESPONSABILITÀ TELEGUIDATO

nutrire-pianeta

Bisogna fare attenzione a chi distorce la realtà diffondendo notizie poco attendibili 

Pare sia generalmente aumentato il nostro senso di responsabilità nello stare su questo pianeta, ma si tratta di comportamenti “teleguidati” e mai troppo consapevoli.

Siamo infatti una civiltà assorbita dal mondo digitale che ha consentito l’affermarsi mediatico di persone animate da un livore irrazionale nei confronti di chi, nei fatti, svolge funzioni fondamentali per la sopravvivenza, come quella di produrre nutrimento per chi abita il pianeta e pensare, costruire, perfezionare e tenere in vita un ciclo che assicuri costantemente e a lungo la disponibilità di alimenti per tutti. Ci saranno sempre da esplorare ampie aree di miglioramento in ogni attività di questo tipo, ma va detto che non si possono però condurre dai salotti, vendendo libri, influenzando i social, rilasciando interviste o discutendo all’infinito sulle differenze fra mondo animale e vegetale. Noi tutti scegliamo come nutrirci secondo una natura che ha donato agli umani caratteristiche simili fra loro, ma anche una grande varietà di differenze da considerare.

 

SULL’ALIMENTAZIONE TROPPE INFORMAZIONI PARZIALI E DISTORTE

Volete provare a parlare di veganesimo a un bambino denutrito? Fatelo e poi ne riparliamo, ma per non apparire ridicoli suggerirei di farlo – come dicevo – fuori dai salotti e non mentre si fa la spesa da Peck. Quale che sia la dieta che decidiamo di seguire, oggi ormai lo facciamo anche seguendo quelle “voci” che arrivano dal grande rumore sul tema “nutrimento” presente nei mezzi di informazione.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.