In casa (e sulla casa) comandano loro. Homepal: la scelgono le donne

in-casa-comandano-le-donne-homepal

Si dice che in casa comandino loro. Vale anche per la scelta della stessa casa. La conferma arriva da Homepal, il portale di compravendita e affitto tra privati che lo scorso marzo ha registrato oltre 3 milioni di pagine viste: due accessi su tre sono stati fatti da donne. «Sono loro a scegliere la casa – racconta a BiMag il fondatore Andrea Lacalamita –. L’attività di ricerca e la capacità di riconoscere i dettagli sono tipicamente femminili».

Donne più attente, dunque, uomini più superficiali? «I dati relativi agli utenti registrati ci dicono che i maschi sono meno inclini a spendere il proprio tempo nell’attività di ricerca».

 

HOMEPAL PUNTA A 100 MILA ANNUNCI ENTRO IL 2017

Andrea Lacalamita, fondatore di Homepal nel 2014

Andrea Lacalamita, fondatore di Homepal nel 2014

Voce autorevole quella di Homepal. Dal 2014 oggi – varo del portale il 16 aprile di tre anni fa con uffici a Milano – è arrivato a superare i 400 mila visitatori unici, pronti a scegliere tra i 40 mila annunci pubblicati: per lo più donne, appunto, soprattutto da Roma (24%), Milano (20%), Napoli (9%), Torino (5%) e Firenze (3%).

«Puntiamo ad arrivare a 100 mila annunci entro la fine del 2017», prosegue Lacalamita, 46 anni e 18 case cambiate alle spalle. Break even – aggiunge Monica Regazzi, amministratore delegato – previsto per quest’anno.

 

290 EURO DI COMMISSIONE, A PRESCINDERE DAL PREZZO DELLA CASA

Patti chiari e fiducia lunga: 290 euro di commissione per l’acquisto e 90 euro per l’affitto, ma soprattutto consulenza gratuita, passo dopo passo, in tutte le fasi della ricerca dell’immobile per districarsi tra i documenti necessari per il compromesso o il contratto di affitto.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.