Energia, accordo italo-cinese tra LCES e Menowatt Ge

1403523193166_0570x0380_1403523546490

Efficienza energetica, in particolare illuminazione, smart cities e smart metering.

Sono questi i temi su cui si focalizza il memorandum cooperativo sul risparmio energetico firmato la scorsa settimana tra Menowatt Ge, Esco italiana partecipante al portale efficiencycloud, e il Low Carbon Economy Service Committee (LCES).

Il documento è stato siglato nell’ambio del Low Carbon Innovation Forum, tenutosi a Milano presso il Padiglione Expo China Corporale United, che raggruppa 20 grandi aziende cinesi forti nel campo delle risorse, della tecnologia, dell’energia e del food. L’evento, finalizzato a rafforzare la cooperazione tra Italia e Cina nel settore energetico, è stato realizzato con il supporto di China to Italy, della business community efficiencycloud, della Shanghai Service Federation e della Camera di Commercio di Milano.

“Siamo davvero orgogliosi di aver contribuito alla nascita di questa importante collaborazione tra Italia e Cina in ambito energetico”, ha dichiarato Pietro Valaguzza, amministratore delegato della società gestore di efficiencycloud. “La nostra business-unit, nata dopo il successo dell’omonimo portale, ha proprio questo scopo: facilitare l’interazione tra gli operatori della filiera dell’efficienza energetica, sia a livello nazionali che internazionale. Con Menowatt Ge abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione per assicurare lo scambio di best practice con gli operatori interessati e questo è motivo di soddisfazione per il team coinvolto”.

“E’ un grande onore firmare questo memorandum che attesta la volontà di creare sinergie tra le aziende italiane e quelle cinesi, mettendo in contatto due realtà estremamente diverse, ma assolutamente complementari, con un obiettivo comune: l’efficienza delle smart cities”, ha aggiunto il Sen. Zhu Yuhua, direttore esecutivo e vicepresidente del China Corporate United Pavilion (CCUP) dell’Expo Milano nonché presidente esecutivo dell’Associazione Cina-Italia di Shanghai. “E’ un grande onore perché credo fermamente nella cooperazione tra Stati e realtà differenti che possono così migliorare non solo le proprie tecnologie, ma riversare le loro conoscenze nel sociale, permettendo il miglioramento degli standard di vita quotidiana. Nella speranza che questo sia solo un piccolo passo per noi qui presenti e che sia di stimolo per tutte le future collaborazioni in questo settore”:

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.