Marco Malvaldi, serve il calcio 4.0: il modello? Dalle muffe

calcio

Dietro il flop della Nazionale, fuori dai Mondiali, le difficoltà dell’industria del Pallone di casa nostra, c’è una difficoltà antica: abbracciare le nuove tecnologie, l’innovazione. Serve anche un calcio 4.0. Marco Malvaldi, 43 anni, chimico-fisico e apprezzato scrittore, ha collaborato con l’Inter di Mancini. E studia il calcio da un punto di vista matematico, producendo articoli scientifici. Le parole d’ordine del futuro sono sinergie, disordine creativo, capacità di sorprendere con il diversivo, player che partecipano costantemente all’azione.  Vince la squadra che sa sfruttare i Big Data, chiude o allarga gli spazi interpretati in chiave geometrica come le triangolazioni di Delaunay. E ipotizza l’ispirazione a modelli naturali complessi, come il movimento degli stormi degli uccelli, i leoni, gli scimpanzé o le muffe. Una lezione di problem solving utile a ogni impresa di ogni settore.

 

Chi è Marco Malvaldi?

Marco Malvaldi, chimico-fisico, già collaboratore dell'Inter (foto Marmorino NewPress). Sviluppa modelli matematici per il calcio 4.0

Marco Malvaldi, chimico, già collaboratore dell’Inter (foto Marmorino NewPress)

«Un matematico applicato alla chimica. Ho studiato metodi per la simulazione di eventi collettivi. In che modo, cioè, un gruppo di alcuni oggetti, pur se molto densi, riescono a muoversi velocemente. La stessa cosa si può applicare a una squadra di calcio. Questa non può affidarsi a un giocatore solo: deve sviluppare sinergie».

 

Che cos’è una sinergia?

«È diversa dal sincronismo. Significa muoversi e dare un vantaggio a un giocatore alcuni secondi dopo. Un giocatore come “Ciccio” Artistico, per esempio, che ha giocato anche nel Torino, si buttava a pesce negli spazi, costringendo i difensori a seguirlo. Questi capivano in ritardo che non erano spazi sfruttabili. E che seguendolo era stato allargato un altro corridoio per un altro compagno».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123456

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.