La nuova vita di Almerina: riacquista il tatto con mano bionica Made in Italy

mano-bionica-made-italy-almerina-mascarello

È il simbolo di quell’Italia del saper fare e di un nuovo successo nella ricerca medica tricolore. È targata Made in Italy la mano bionica che percepisce il contatto con gli oggetti.

 

È MADE IN ITALY LA MANO BIONICA

La nuova vita di Almerina: riacquista il tatto con mano bionica Made in Italy

È Made in Italy la mano bionica

È fatta di plastica, metallo, circuiti e sensori che rivelano informazioni sulla consistenza delle cose. Per chi la indossa la sensazione è molto simile a quella che fornisce una mano in carne e ossa. I messaggi sono inviati a un computer all’interno di uno zaino, che converte i segnali in un linguaggio che il cervello è in grado di comprendere. L’informazione viene, poi, trasmessa al cervello tramite piccoli elettrodi impiantati nei nervi del braccio. A testare la mano bionica è stata una donna veneta di 55 anni, Almerina Mascarello, che 25 anni fa perse l’arto sinistro in un incidente. «È come se fosse tornata la mia mano. Sei finalmente in grado di fare cose che prima erano difficili, come vestirti, indossare scarpe, tutte cose banali ma importanti. Ti senti completo» racconta la donna che durante i test con la mano bionica è stata in grado di dire, bendata, se l’oggetto che stava toccando era duro o morbido.

 

LA NUOVA VITA DI ALMERINA MASCARELLO

La mano bionica è stata sviluppata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e dal Politecnico di Losanna. L’intervento su Almerina Mascarello è stato eseguito nel giugno 2016 al Policlinico Gemelli di Roma dal gruppo del neurochirurgo Paolo Maria Rossini: i risultati della sperimentazione stanno per essere pubblicati su una rivista scientifica internazionale.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.