La pasta al forno batte la carbonara: è il piatto preferito dai millennials

lasagne-pasta-forno-millennials-aidepi

È la regina delle feste, delle domeniche in famiglia. Non c’è partita. Il piatto preferito dai millennials? La pasta al forno, che batte mostri sacri della tavola come gli spaghetti alla carbonara, con le vongole e quelli al pomodoro.

 

PASTA AL FORNO BATTE CARBONARA

La pasta al forno batte la carbonara: è il piatto preferito dai millennials

La pasta al forno è il piatto preferito dai millennials

È quanto emerge da una ricerca Doxa-Aidepi (l’associazione dei pastai): la pasta al forno è la preferita dagli under 35, che la reinventano anche in versione light. Piace soprattutto alle donne e a chi abita nel Sud del Paese. «Dici pasta al forno e pensi subito al pranzo della domenica – afferma Riccardo Felicetti, presidente dei pastai di Aidepi – ma oggi il piatto delle feste, quello che racconta al meglio la versatilità della pasta e la sua anima conviviale, gustosa e accogliente, diventa il festeggiato. Ogni campanile ha la sua interpretazione, ogni famiglia la sua ricetta. In una teglia di pasta al forno ci sono i sapori rassicuranti della nostra infanzia e forse proprio per questo piace così tanto ai giovani. Ma questa tradizione riesce a stare al passo con i tempi: da sempre è una ricetta antispreco, oggi si riscopre anche light e gourmet».

 

LASAGNE, TIMBALLI E PASTICCI DI PASTA

Del resto, lasagne, timballi e pasticci di pasta nascono tutti come piatti di recupero, dove la pasta è la base per una teglia svuotafrigo. Tutto iniziò nell’antica Roma con le lagane: strisce o losanghe di pasta stese a mano e fatte con farina di grano tenero (al nord) o semola di grano duro (a sud), che non venivano bollite ma fritte o cotte al forno. Nei secoli le lasagne diventano popolari, tanto che nella Firenze delle corporazioni nasce una “Arte dei cuochi e dei lasagnari”. La lasagna come la conosciamo oggi è nata dal connubio di varie tradizioni culinarie. Bologna al Nord e Napoli al Sud da sempre si contendono i natali e l’ortodossia della pasta a strati. Alle due latitudini corrispondono altrettante interpretazioni della ricetta, a cominciare dall’utilizzo di besciamella e ricotta.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.