Malpensa prende il volo e festeggia Mister 20 milioni (di passeggeri)

malpensa-mr20milioni-passeggeri

Si chiama Filippo Pavesi, è un ricercatore universitario di Milano ma, da qualche giorno, è conosciuto come Mister 20 milioni. Il docente milanese, infatti, è il passeggero numero 20 milioni dell’aeroporto di Malpensa.

 

MALPENSA FESTEGGIA MR 20 MILIONI

Malpensa prende il volo e festeggia Mister 20 milioni (di passeggeri)

Malpensa festeggia Mister 20 milioni (NewPress)

Lo scorso venerdì 24 novembre 2017 lo scalo milanese ha festeggiato (con tanto di brindisi, coriandoli e banda musicale) il passeggero numero 20 milioni.

Filippo Pavesi stava per imbarcarsi, con la moglie Maria Cristina e Sofia, la figlia di due anni, sul volo della Emirates delle 15.40 diretto a New York. All’improvviso la festa a sorpresa, mentre la banda ha iniziato a suonare le note di When the saints go marching in. I dirigenti dello scalo hanno regalato a Pavesi la possibilità, per un anno, di far parte del Club Sea, utilizzando il servizio Fast Trek e la sala riservata.

 

MALPENSA PRENDE IL VOLO

«È stata una festa inaspettata, non avrei mai pensato di vincere un premio del genere – commenta Pavesi – comunque è una sorpresa piacevole all’inizio di un viaggio di una settimana a New York, in cui abbiamo deciso di coniugare lo svago con un mio impegno lavorativo, dato che insegno come ricercatore universitario nel New Jersey». Alla piccola Sofia, invece, in regalo una corona da principessa.

 

VERSO I 22 MILIONI DI PASSEGGERI

Era dal 2007, l’anno prima dell’abbandono di Alitalia, che lo scalo milanese di Malpensa non raggiungeva cifre di questa caratura. I numeri dicono che Malpensa sta registrando nel 2017 una crescita del 15% e il segno positivo va avanti da 29 mesi. Grazie alle compagnie low cost, come Easyjet e Ryanair, Sea stima di arrivare al 31 dicembre 2017 a quota 22 milioni passeggeri transitati.

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.