Alibaba punta su Fliggy per portare milioni di cinesi in Italia ogni anno

fliggy-alibaba

Lo chiamano il colosso cinese dell’eCommerce, ma forse è riduttivo. Lo sviluppo di Alibaba corre a ritmi tanto elevati che diventa sempre più difficile cercare di incasellare la creatura del vulcanico Jack Ma.

 

JACK MA NON SI ACCONTENTA DI ALIBABA

Questo cinquantenne visionario (nell’accezione migliore del termine) in poco meno di vent’anni ha dato il via a numerose attività “collaterali” che hanno quasi sempre dato risultati più che lusinghieri, come il sistema di pagamento Alipay o quello di stoccaggio dati Cloud.

Tra le tante, ne esiste una che in Italia non è ancora molto conosciuta ma all’interno del mercato si sta ritagliando fette più che incoraggianti.

 

I TURISTI VOLANO CON FLIGGY E POI COMPRANO MADE IN ITALY (ONLINE)

RODRIGO-CIPRIANI-FORESIO-fliggy-alibaba

Rodrigo Cipriani Foresio, managing director per il Sud Europa di Alibaba

«Alibaba ha dato vita a una piattaforma online per la prenotazione di viaggi, Fliggy, che nel 2016 ha portato in Italia tre milioni di turisti», spiega Rodrigo Cipriani Foresio, managing director per il Sud Europa del Gruppo cinese, intervistato dal Corriere della sera.

«Scoprono monumenti e musei ma anche prodotti da comprare – aggiunge il manager –. E, una volta tornati in Cina, li cercano online».

 

ANCHE ALITALIA È SBARCATA SU QUESTA PIATTAFORMA

La stessa Alitalia è presente su Fliggy, dove ha aperto uno suo store specializzato molto visitato. In questo modo i passeggeri (cinesi in particolare) hanno a disposizione una piattaforma dedicata attraverso cui organizzare il viaggio e poi acquistare i biglietti dei propri voli in Italia (ma non solo, ovviamente).

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.