Auguri in diretta tv, Papa Francesco numero uno nella comunicazione

papa-francesco

Sarebbe un gesto straordinario se di mezzo non ci fosse un Papa che ci ha ormai abituati alla sua prodigiosa normalità. Sorprende allora fino a un certo punto che il Pontefice decida di collegarsi in diretta telefonica su Rai Uno per fare a tutti i suoi auguri di Natale.

 

«VI AUGURO UN NATALE CRISTIANO»

Dopo aver fatto i complimenti ai conduttori di Uno Mattina, Francesca Fialdini e Franco Di Mare, per i trent’anni della trasmissione (sì, avete letto bene), arriva il passaggio più rilevante. «Vi auguro un Natale cristiano – è la carezza verbale di Francesco – come è stato il primo. Quando Dio ha voluto capovolgere i valori del mondo. Si è fatto piccolo in una stalla, con i piccoli: i poveri e gli emarginati».

 

AUGURI CENTRATI SULL’IMPORTANZA DELLA “PICCOLEZZA”
I conduttori di Uno mattina durante la telefonata di Papa Francesco

I conduttori di Uno mattina emozionati durante la telefonata di Papa Francesco

Ed è chiaro che è proprio la parola “piccolezza” il fil rouge del brevissimo, ma soppesato, intervento del Pontefice: «La piccolezza, in questo mondo dove si adora tanto il dio denaro. Che il Natale ci aiuti a guardare la piccolezza di questo Dio che ha capovolto i valori mondani. Vi auguro una santo e felice Natale. Un abbraccio a tutti». Rapido, essenziale, ficcante. Il Vescovo di Roma, tra le sue numerose virtù, non difetta anche di una elevata abilità nel campo del marketing.

Il potere di un blitz di questo tipo, sul mezzo nazional-popolare per antonomasia, nel corso di una trasmissione della mattina (e che dunque consente di far scatenare media e social per tutto il giorno) non è trascurabile. La comunicazione è così, quando è fatta bene basta poco per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.