Due iPhone e una Fiat 500: una famiglia milanese “sbanca” Esselunga

esselunga-fiat-500

Quando le grandi aziende lanciano concorsi con importanti premi in palio per i clienti, c’è chi pensa sia tutto un bluff. Che ci sia qualche trucco sotto. O che comunque, nella migliore delle ipotesi, saranno senz’altro “altri” ad accaparrarsi le vincite migliori.

 

PRIMA VINCITA PER SERENA: A INIZIO DICEMBRE ARRIVA L’IPHONE
esselunga-Serena-Francioni

Serena Francioni, la giovane milanese super fortunata

E almeno un po’ lo pensava anche Serena Francioni, una giovane milanese che da tempo va a fare la sua spesa all’Esselunga di via Novara. Il 7 dicembre scorso, solito rito settimanale: una corsa rapida tra gli scaffali alla fine di una lunga giornata di lavoro. Sosta alla cassa e contestuale consegna della cartolina “Apri e vinci”, legata al concorso a premi natalizio della catena di supermercati fondata da Bernardo Caprotti.

Basta sollevare una linguetta e si scopre subito se è andata bene. Serena solleva e quasi senza guardare butta via. L’amico che è con lei si accorge però dell’occhiata troppo fugace. Riprende la cartolina, sorride: «Guarda che hai vinto un iPhone», le dice. «Non mi sembrava possibile. Non ho mai vinto nulla. “Finalmente un colpo di fortuna”, ho pensato», ci racconta. Se la storia finisse qui, non ci sarebbe nulla di strano. I premi in palio erano tanti, diverse sono le persone che hanno vinto qualcosa.

 

A FINE MESE TOCCA ALLA MAMMA, UN ALTRO SMARTPHONE APPLE

Passano però pochi giorni e il 23 dicembre è la mamma di Serena, la signora Viviana, a fare la sua spesa. Ancora all’Esselunga, stavolta in via Morgantini. A due passi di distanza dal punto vendita di via Novara. Insolito ma vero, si ripete l’esperienza già vissuta dalla figlia. Cartolina vincente. Un altro iPhone arriva in famiglia.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.