Fate male la differenziata? Siete dei bastardi. Il post shock dell’azienda dei rifiuti divide il web

differenziata-bastardi

Differenziare i rifiuti non è sufficiente. Bisogna saperlo fare bene. Sì, perché a volte basta una disattenzione (più o meno consapevole) per mandare in fumo l’impegno di tante persone.

 

L’AZIENDA DEI RIFIUTI DI NAPOLI ATTACCA SU FACEBOOK

Ne sanno qualcosa le aziende che del trattamento dei rifiuti si occupano quotidianamente. E ce n’è qualcuna che reagisce in modo particolarmente virulento.

È il caso dell’Asia, l’azienda ambientale del Comune di Napoli, che su un post pubblicato su Facebook ha regalato l’epiteto “Bastardi” (così, in maiuscolo) a tutti coloro che mischiano i rifiuti senza effettuare una corretta selezione. “I Bastardi della Differenziata”, appunto.

 

A NAPOLI LA DIFFERENZIATA È ANCORA SOTTO AL 40 PER CENTO

rifiuti-differenziata-bastardi

Sono ancora troppe le persone che effettuano la raccolta differenziata dei propri rifiuti con scarsa consapevolezza

La mina è stata innescata dopo che un carico di carta, pronto a essere riciclato, è stato respinto dall’impianto perché contaminato da materiale organico. E purtroppo non si tratta della prima volta.

Più che comprensibile il disappunto di chi oggi giorno si trova a lottare contro questo malcostume che riduce la quota di raccolta differenziata che si riesce con difficoltà enormi a raggiungere. E purtroppo a Napoli “si viaggia” ancora intorno al 36 per cento; un dato molto lontano da quel 60 vagheggiato dal sindaco Luigi de Magistris.

 

OK IL DISAPPUNTO, MA COSÌ SI RISCHIA L’AUTOGOL

Ma è corretto ricorrere a termini tanto forti per richiamare all’ordine quella parte di popolazione che delle regole basilari della vita in comune sembra fregarsene anzichenò?

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.