A feste finite, è tempo di diete. Anche di quella del brodo

dieta-brodo-ossa

Gennaio, mese dei buoni propositi, delle iscrizioni in palestra e delle diete. La parola detox è una di quelle più usate dopo i bagordi delle feste e i conti con la bilancia li fanno un po’ tutti. Su quale sia la dieta migliore per perdere peso e ritornare in forma dopo le abbuffate delle feste non si avrà mai certezza, ogni esperto ha il suo rimedio infallibile.Tra le tante, troppe forse, diete da provare ce n’è una che sta riscuotendo un incredibile successo in America, la dieta del brodo. 

 

BONE BROTH DIET, LA DIETA DEL BRODO 

Si chiama Bone broth diet ed è niente altro che una dieta basata sul brodo di ossa che, bevuto caldo, è sempre stato il rimedio della nonna per eccellenza per combattere e curare i malanni di stagione. La dieta del brodo è stata messa a punto dalla nutrizionista americana Kellyann Petrucci, che nel suo libro tradotto anche in italiano la presenta come il metodo facile e infallibile per dimagrire fino a 6 chili in 21 giorni. L’ideale, quindi, per tornare nei ranghi dopo gli eccessi delle feste. 

 

UN METODO LEGATO ALLA DIETA PALEO 
dieta del brodo di ossa

Il libro della Petrucci sulla dieta del brodo

La dieta della Petrucci ha subito raccolto consensi, e il solito numero di personaggi famosi che l’hanno provata con successo. Pare, ad esempio, che la Bone broth diet abbia conquistato anche Salma Hayek e Gwyneth Paltrow (un tempo vegetariana convinta, forse non più).  

La dieta del brodo di ossa si avvicina molto come concetto di base alla dieta Paleo, che rifiuta tutti i cereali e i cibi raffinati nel nome di un ritorno alle origini fatto di cibi semplici. Una dieta proteica che ha suscitato molte polemiche da parte di tanti nutrizionisti e altrettanti seguaci che ne decantano le proprietà non solo dimagranti, ma favorevoli per il benessere di tutto il corpo. 

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.