La proposta di matrimonio? Tra gli scaffali del supermercato. Esselunga fa centro

matrimonio-esselunga

Una richiesta di matrimonio tra gli scaffali di un supermercato. Con la scena ripresa da (più) telecamere e ricostruita con un processo di editing non proprio elementare.

 

OPERAZIONE DI MARKETING DA DIECI E LODE

Realtà, finzione o una via di mezzo? Poco importa. Nel campo del marketing quasi tutto è lecito e conta solo il risultato finale. Molto convincente in questo caso.

Brava dunque ancora una volta Esselunga, che ha pensato bene di capitalizzare la richiesta, davvero bizzarra, di un giovane che ha ritenuto il supermercato di via Ripamonti una location ideale per giurare amore eterno alla sua giovane ragazza.

RICCARDO HA SCELTO IL SUPERMERCATO DI VIA RIPAMONTI A MILANO

«Buongiorno, mi chiamo Riccardo. Ho una richiesta strana che penso vi farà sorridere. Vorrei chiedere a Sara, la mia ragazza, di sposarmi nell’Esselunga di via Ripamonti a Milano perché è un posto a noi molto caro».

Chiara, diretta, senza fronzoli la richiesta del giovane che deve aver intrigato non poco l’abile mente di qualche addetto alla comunicazione della catena fondata da Bernardo Caprotti.

 

LA SCUSA DELLA DEGUSTAZIONE DOPO L’ORARIO DI CHIUSURA

esselunga-matrimonio

Per Esselunga una splendida operazione di marketing a basso costo

E così, voilà. Dopo l’orario di chiusura, grazie a un espediente (una degustazione di vini) la coppia si è presentata al supermercato ed è stata accompagnata all’interno per gustare il proprio calice. A quel punto i due sono stati lasciati soli e Riccardo ha potuto fare la sua richiesta, in ginocchio come da tradizione.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.