Quando una stampante ti cambia il business. Il caso delle Cantine Volpi

stampante-stampa-etichette-stampare

Esistono diverse attività che le aziende, soprattutto quelle di dimensioni più contenute, sono abituate a esternalizzare. Il campo della stampa offre più di qualche esempio.

 

NELLE PMI LA STAMPA DELLE ETICHETTE È SPESSO ESTERNALIZZATA

Quando si tratta di etichette, per esempio, in un gran numero di casi ci si rivolge a partner esterni. Con tutto ciò che consegue a livello di tempi e costi.

Oggi però esistono stampanti che permettono di provvedere a queste esigenze direttamente e in modo semplice, contribuendo a rendere più rapidi e flessibili i vari processi. Quando in gioco c’è la velocità di risposta al cliente, ogni margine di tempo risparmiato diventa ovviamente preziosissimo.

 

UNA STAMPANTE AD HOC PUÒ AUMENTARE IL GRADO DI FLESSIBILITÀ

stampante-ufficio

In ufficio la stampante è un elemento di cui ancora non si può fare a meno. Alcune attività di stampa si preferisce però esternalizzarle 

La Epson ha dato vita a una serie di prodotti che si occupano proprio di questo. È nata così la serie di stampanti per etichette ColorWorks.

«È consuetudine per le aziende che producono beni – spiega Camillo Radaelli, sales manager business system di Epson Italia – affidare a fornitori terzi la stampa delle etichette dei propri prodotti. Una modalità che incide sui costi e la flessibilità dei processi. Riuscire a internalizzare questa parte nel ciclo di produzione è fondamentale, soprattutto per le piccole medio imprese. Non solo perché permette una maggiore autonomia e indipendenza, ma anche perché consente di essere estremamente flessibili nella gestione degli ordini che richiedono personalizzazioni, senza scarti e con valori di magazzino estremamente bassi».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.