Testa o cuore? Quando si compra casa conta solo la ragione

comprare-casa

Comprare casa? È una questione di testa più che di cuore. Le valutazioni razionali prevalgono quasi sempre su quelle dettate dalle emozioni.

 

SI BADA AL SODO: COSTO, METRATURA E COMODITÀ DELLA POSIZIONE

O almeno è ciò che emerge da una ricerca condotta da Immobiliare.it su un campione di seimila proprietari utenti del sito, ai quali è stato chiesto quali siano stati gli aspetti che hanno preso in considerazione nel momento in cui hanno deciso di acquistare casa.

Quasi un intervistato su due (il 46,6 per cento) concorda sul fatto di dare maggior valore alle questioni “concrete”, come il costo, la metratura e la comodità della posizione.

 

SOLO ISTINTO ED EMOZIONI PER IL 7,5% DEGLI ACQUIRENTI

comprare-casa-luminosità

Tra le caratteristiche più ricercate quando si acquista casa al primo posto c’è la luminosità dell’appartamento

Il 45,9 per cento apre sull’emotività, ammettendo di voler sentire “suo” l’immobile, tuttavia soltanto dopo aver effettuato un’accurata valutazione economica.

I romantici, quelli veri, rappresentano il 7,5 per cento del campione: soltanto loro hanno ammesso di farsi guidare soprattutto dall’istinto e dalle emozione nel momento in cui deve essere effettuata una scelta tanto importante come l’acquisto di un immobile.

 

POCHE DIFFERENZE TRA UOMINI E DONNE

Tra le caratteristiche più importanti in fase di acquisto, al primo posto in assoluto c’è la luminosità degli interni, indicata dal 49,5 per cento degli intervistati. Subito sotto, ma di poco (49,3 per cento), emerge l’importanza del quartiere in cui è inserita l’abitazione.

Sorprendentemente, le prime quattro caratteristiche ricercate principalmente (luminosità, quartiere, posizione vicina ai propri punti di riferimento e terrazza) sono le stesse sia per gli uomini che per le donne. Le differenze si riscontrano al quinto posto: per gli uomini è importante che esista un’ampia possibilità di parcheggio (segnalato dal 22,7 per cento del campione), mentre per le donne il quinto posto è occupato dallo “stabile” e dagli “spazi comuni”, indicati dal 18,7% delle rappresentanti del gentil sesso.

@BusinessPmi

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.