Mette il velo al lavoro: licenziata. Per la Corte europea l’azienda ha fatto bene

velo

Il velo in ufficio? Se l’azienda non lo permette, non va messo. È la Corte di Giustizia dell’Unione europea a stabilirlo una volta per tutte, con una sentenza che non mancherà di far discutere.

 

CAUSA NATA ALL’INTERNO DI UN’AZIENDA BELGA

All’origine di questa decisione, una causa nata in Belgio che vedeva contrapporsi una donna di origine musulmana, Samira Achbita, e l’azienda fornitrice di servizi di vigilanza e sicurezza per cui lavorava, la G4S, che in modo formale aveva comunicato a tutti i dipendenti il divieto di indossare «segni visibili delle convinzioni politiche, filosofiche o religiose».

 

REGOLAMENTO INTERNO NON RISPETTATO 
velo-corte-europea

L’obbligo di togliere il velo nelle ore di lavoro è considerato lecito dalla Corte di giustizia europea 

La dipendente dopo qualche anno di rispetto del divieto, ha deciso di informare la dirigenza della sua decisione di indossare il velo. Decisione poi confermata nei fatti. L’azienda a questo punto ha deciso di licenziarla a causa dell’inosservanza del regolamento interno. Il contenzioso è giunto fino alla Corte europea che, per qualcuno in modo del tutto inopinato, ha deciso di dare ragione all’azienda.

Il caso è molto simile a un altro che aveva coinvolto una donna francese, Asma Bougnaoui, che nonostante fosse stata avvisata dall’azienda Micropole che il velo avrebbe potuto creare difficoltà nell’interazione coi clienti, dopo essere stata assunta come ingegnere progettista, cominciò a presentarsi al lavoro con il viso parzialmente coperto. Anche in questo caso l’azienda decise di procedere al licenziamento.

 

PER LA CORTE CORRETTO IL PRINCIPIO DI NEUTRALITÀ DECISO DALL’AZIENDA

Per quanto riguarda il caso di Samira, la Corte non mette in discussione il sacrosanto diritto di manifestare il proprio credo religioso, ma ammette il diritto di porvi limitazioni sul posto di lavoro nel caso in cui l’azienda persegua obiettivi di neutralità politica, filosofica e, appunto, religiosa.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.