No jeans strappati e bermuda in ateneo: prof di Torino detta il dress code

dress-code-università-torino-no-jeans-strappati

Arriva il dress code anche all’università. Niente pantaloni strappati, bermuda e infradito in ateneo. Pena il mancato accesso alle aule universitarie. Almeno per gli studenti di Economia aziendale di Torino, in particolare del corso di Microeconomia C.

 

NO JEANS STRAPPATI E BERMUDA

No jeans strappati e bermuda in ateneo: prof di Torino detta il dress code

No jeans strappati e bermuda in ateneo

Decoro e sobrietà. Sono queste le regole del corso che il professor Pier Marco Ferraresi mette in chiaro fin dalla prima lezione del corso di Microeconomia C. Con tanto di slide proiettate in aula il primo giorno di corso che riportano le istruzioni per il decoro. «Sia agli esami, sia alla visione dei compiti, sia al ricevimento, sia durante le lezioni, gli studenti e le studentesse devono presentarsi con i pantaloni interi, non strappati. In primavera e in estate gli studenti e le studentesse devono presentarsi con i pantaloni lunghi e scarpe chiuse. In caso contrario, non sarà loro consentito l’ingresso in aula o in ufficio. Ulteriore decoro è ovviamente richiesto alle studentesse: ci si presenta all’università pensando che sia sempre lunedì mattina, non venerdì sera». Il professor Ferraresi ha scritto nero su bianco le sue regole di decoro: nessuno spazio, dunque, a obiezioni o dubbi su come presentarsi in aula.

 

ARRIVA IL DRESS CODE IN UNIVERSITÀ

Che l’outfit giusto faccia la differenza quando si tratta di affrontare un colloquio di lavoro è appurato: un’indagine inglese, condotta dalla società di recruiting TheLadders.co.uk, afferma che ben quattro selezionatori su dieci (il 37%) scelgono i candidati basandosi sul dress code. Il decalogo del professor Ferraresi può essere visto come un modo per abituare i ragazzi al futuro ed essere così preparati per un prossimo colloquio o un nuovo posto di lavoro?

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.