Il potere delle uova (e la crisi iraniana)

uova

Possono delle semplici uova mettere in crisi il governo di un Paese? Sembrerebbe un quesito assurdo ed invece, visto quello che in questi giorni sta succedendo in Iran (l’antica Persia), pare molto probabile la risposta affermativa.

 

IN IRAN L’INCREMENTO DEI PREZZI HA SCATENATO FORTE MALESSERE

In quel Paese infatti l’incremento dei prezzi di pollo e uova ha scatenato quello che stava più probabilmente “covando” da tempo e cioè il malcontento per una gestione poco trasparente delle risorse di quello Stato.

Ma potrebbe accadere ovunque, perché resta in sostanza il fatto rilevante che aver “aggredito” economicamente la disponibilità di un alimento semplice e completo come l’uovo è stato come aver aggredito nel profondo chi quell’alimento lo considera (a ragione) un bene primario da proteggere e da mantenere accessibile. Un alimento che diventa così, suo malgrado, il simbolo di una forma di ecumenismo moderno e più tangibile di una qualunque fede, dove l’accesso al cibo a basso costo e di alta qualità, supera le questioni religiose e diventa esso stesso un credo unificante per cui vale la pena scendere in piazza coesi. Non per un sedano o per un biscotto si badi bene, ma per un uovo.

 

LA GOCCIA CHE FA TRABOCCARE IL VASO

uova-iran

Le uova, simbolo di accesso a un’alimentazione sana e a basso costo 

Un uovo che diventa soggetto vicariante del vigore e del buon senso di quella saggezza popolare universalmente presente e sempre pronta ad accendersi allorché un incauto governante tocca quelle basi ritenute implicitamente inviolabili, quei limiti da non superare.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.