Il potere delle uova (e la crisi iraniana)

Coloro che certi poteri pensano essere incapaci di reagire solo perché fino a quel momento “gli avevano lasciato fare più o meno tutto”, se arrivano a toccare addirittura le uova ecco che la misura si colma subito e quelle uova diventano il segno che non andava oltrepassato. Il simbolo di una fragilità che diventa all’improvviso potente e incomprimibile.

 

UOVA COME SIMBOLO DEL DIRITTO ALLA SOPRAVVIVENZA

La consapevolezza del diritto alla sopravvivenza, legata al nutrimento necessario e disponibile, prevale quindi su quella puramente spirituale il cui nutrimento giunge altrimenti da percorsi intangibili e sempre molto personali e conflittuali.

L’uovo come simbolo di accesso ad un’alimentazione sana e a basso costo diventa lo scoglio contro cui ogni insana ideologia è destinata a infrangersi. L’uovo come il punto di non ritorno da un percorso che nell’uovo ha trovato un simbolo molto semplice, universalmente comprensibile e percepibile come fonte di vita sia in senso stretto sia in senso alimentare.

 

UN ALIMENTO APPREZZATO DA TEMPO IMMEMORE

Uovo-uova-cibo

Le proprietà alimentari delle uova sono riconosciute e apprezzate da lungo tempo

Le uova, da secoli e in modo naturale, rappresentano la sintesi della perfezione estetica, della protezione e del nutrimento. Sono l’immagine e la sostanza di quella natura generosa che l’uomo ha presto saputo amministrare con lungimiranza.

Le sue qualità alimentari sono apprezzate da tempo immemore. Gli antichi egizi allevavano polli e avevano inventato un sistema artificiale di incubazione delle uova, i greci consumavano uova di gallina e Galeno, il medico greco affermava che nella dieta di una persona anziana non dovevano mai mancare.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.