Addio pasta, arrivano le tagliatelle di alghe: l’azienda Seamore punta l’Italia

E se al posto della pasta mangiassimo alghe? Non è uno scherzo, ma un’idea di business lanciata da un olandese che ora pubblicizza la sua pasta di alghe come “la migliore”. Lui si chiama Willem Sodderland e ha fondato Seamore, un’azienda che produce pasta con le alghe irlandesi. Così sono nate le tagliatelle “I sea Pasta” e poi la “pancetta di mare” dal nome “I sea bacon”, un’alga che fritta ricorda la consistenza del salume americano.

SEAMORE, L’AZIENDA OLANDESE CHE PUNTA SULLE ALGHE

Seamore, racconta Sodderland, «scopre alghe che offrono un alternativa ai cibi che amiamo. Introducendole nella nostra alimentazione quotidiana, sveliamo una delle meno sfruttate fonti di cibo buono, sano, salutare e sostenibile al mondo». Così ora gira il mondo proponendo il suo prodotto, che è già finito sugli scaffali dei supermercati di tutto il pianeta – da Amsterdam ad Adelaide, dalla Francia alla Germania – e presto potrebbe farlo anche in Italia.

 

SAPORE OK, MA AGLI ITALIANI BASTERÀ?
I prodotti di Seamore si vendono già online sul loro sito

I prodotti di Seamore si vendono già online sul loro sito

Certo, il gusto – e soprattutto la consistenza – non è esattamente come quella della pasta. L’abbiamo provata per voi a Seeds&Chips, la fiera sulle novità del cibo sostenibile. Ce ne hanno offerto un assaggio al pesto: commestibile, a tratti gradevole, con un retrogusto di mare che può piacere. E da italiani sarà difficile sostituire i cereali che da secoli definiscono la dieta mediterranea con delle alghe. Ma la sfida è stata lanciata e – ci assicurano allo stand – «anche qui in Italia stiamo trovando moltissimo interesse da parte degli operatori del settore».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.