Rottamazione cartelle esattoriali: per 49% è incentivo a evasione fiscale

rottamazione-cartelle-esattoriali-equitalia-pmi-imprese-api

Il 49% degli imprenditori lombardi crede che la rottamazione delle cartelle esattoriali rappresenti un incentivo all’evasione fiscale, a discapito di chi ha sempre pagato regolarmente. Lo rivela un sondaggio condotta da A.P.I., l’associazione delle piccole e medie industrie, che ha chiesto agli imprenditori di esprimere il proprio parere (con un sondaggio condotto sulle pmi associate nel territorio lombardo). Chiusura di Equitalia, rottamazione delle cartelle esattoriali ed evasione fiscale: questi i temi su cui si è focalizzata A.P.I.

 

ROTTAMAZIONE CARTELLE: INCENTIVO A EVASIONE

Rottamazione cartelle esattoriali: per 49% è incentivo a evasione fiscale

Rottamazione cartelle esattoriali: per 49% è incentivo a evasione fiscale

Alla domanda «La chiusura di Equitalia migliorerà il rapporto fisco-contribuente?»il 30% degli intervistati ha risposto no, dichiarando che questo processo sarà un puro cambio di nome, mentre solo l’11% crede che, con l’abolizione di Equitalia, il clima vessatorio potrà cessare. Inoltre, più della metà degli imprenditori, il 55%, è convinta che il rapporto dei contribuenti con l’attuale sistema fiscale italiano dipenderà molto dal nuovo modello che l’Agenzia delle Entrate deciderà di adottare, sfatando il tradizionale clima di negatività presente tra le fila degli industriali.

Per il 45% degli intervistati, invece, la sanatoria non incentiverà l’evasione fiscale se il modello continuerà a essere lo stesso, con l’eliminazione di sanzioni e interessi. Gli imprenditori, infine, vedono nella pressione fiscale equa una via che porta alla regolarità: il 70% delle pmi lombarde, infatti, è dell’avviso che il peso dell’onere fiscale diminuirebbe realmente solo se tutti i contribuenti pagassero le tasse, il 2% si astiene e il 28% dimostra una totale sfiducia nelle istituzioni e nella politica italiana.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.