Sfida tra dipendenti: a Torino andare a lavoro in bici diventa una gara

biketowork-torino-sfida-bici-aziende

Una sfida tra enti e aziende che passa dalle due ruote: chi ha più dipendenti che vanno a lavoro in bicicletta vince la gara. A Torino torna la seconda edizione di BikeTOwork, l’iniziativa che promuove la mobilità alternativa e sostenibile.

 

ANDARE IN BICI A LAVORO DIVENTA UNA GARA

Sfida tra dipendenti: a Torino andare a lavoro in bici diventa una gara

Andare a lavoro in bici diventa una gara

Il progetto punta a mettere in sella il maggior numero possibile di lavoratori, per innescare una spirale favorevole agli spostamenti casa-ufficio in bicicletta.

La gara mette in competizione enti e aziende del torinese, suddivisi in diverse categorie a seconda del numero di dipendenti. Il concorso dura fino al 31 dicembre 2017: grazie alla piattaforma messa a disposizione dal progetto, tutte le organizzazioni pubbliche e private possono iscriversi alla competizione e invitare i loro dipendenti a registrarsi e a scaricare l’app Seta Tracking.

 

A TORINO SFIDA A COLPI DI PEDALE

Ogni singolo dipendente può, così, inserire sullo smartphone i dati dei propri spostamenti casa-lavoro: l’app registra i chilometri percorsi in ogni spostamento, i minuti totalizzati, le calorie bruciate e tutti i tracciati percorsi dal partecipante (con una durata di almeno cinque minuti continuativi, in qualsiasi giorno della settimana e in qualunque luogo). Vincitore l’ente o l’azienda con il maggior numero di dipendenti pedalatori e con il maggior numero di chilometri percorsi.

 

AZIENDE PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

Una sfida a colpi di pedale che mette insieme enti e aziende per una mobilità sostenibile. «La Città metropolitana – commenta la consigliera delegata all’ambiente di Palazzo Cisterna, Elisa Pirro – è entusiasta di partecipare nuovamente a BikeTOwork. È un’iniziativa che sosteniamo incondizionatamente perché ha solo aspetti positivi: promuove i comportamenti sostenibili, il benessere e la salute, favorisce la socialità e aiuta a ridurre i problemi di parcheggio e di congestione stradale».

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.