Tale padre (Michele), tale figlio (Giovanni). Ferrero cresce in Usa

Gli Usa, infatti, rappresentano per Ferrero il quinto mercato per importanza su scala globale. Entrata negli Stati Uniti nel 1969 con Tic Tac, l’azienda di Alba impiega oggi in America circa 225 dipendenti, a cui si aggiungono circa 500 lavoratori stagionali.

 

 

 

DA LABORATORIO A COLOSSO IMPRENDITORIALE

Tale padre (Michele), tale figlio (Giovanni). Ferrero crescere in Usa

Ferrero è la terza al mondo tra le multinazionali del settore dolciario del cioccolato

Ferrero, dunque, è sinonimo di una lunga storia imprenditoriale di successo: partita da piccola azienda familiare oggi conta oltre 10 miliardi di euro l’anno di fatturato. Una lunga storia fatta di persone, che lo stesso Giovanni Ferrero ha voluto ringraziare nella lettera inviata lo scorso anno agli oltre 40mila dipendenti nel mondo per festeggiare i 70 anni della Ferrero.

«Ferrero – scrive l’amministratore delegato – ha anche un’altra incredibile forza: le sue persone. Ferrero è fondata su questo senso di famiglia e sulla cultura aziendale ottimista che voi tutti abbracciate. Ferrero è la vostra casa, un luogo a cui dedicate tempo, un luogo pervaso da un senso di orgoglio. Grazie a voi, noi siamo leader indiscussi e io vi ammiro per ciò che fate, tenendo alti i nostri standard di performance e il nostro impegno verso l’eccellenza».

@82valentinas

TORNA INDIETRO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.