Terme di Caracalla, il mosaico torna a splendere grazie a Bulgari

Non erano visibili da oltre 40 anni, celati da uno strato di terra e da un prato verde che li ricopriva. Ora il marmo e le geometrie dei ventagli riemergono e ritrovano i loro colori. Il mosaico policromo della palestra occidentale delle Terme di Caracalla a Roma ritorna al suo antico splendore, dopo un restauro iniziato alla fine del 2015 e durato quasi sette mesi. Un intervento, realizzato dalla soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, reso possibile grazie a una donazione di Bulgari, che ha finanziato con 50mila euro il recupero dell’opera.

 

LE AZIENDE SEGUANO L’ESEMPIO DI BULGARI
bulgari-restauro-terme-caracalla-roma-art-bonus

Bulgari ha finanziato con 50mila euro il recupero dell’opera

Arte e bellezza, opere pubbliche e intervento dei privati a favore del patrimonio culturale. Si tratta dell’Art bonus, il meccanismo che incentiva il rapporto tra privati e pubblica amministrazione per la valorizzazione delle bellezze artistiche dello Stivale. Che l’impegno della maison Bulgari sia da esempio per altre aziende: in Italia ci sono così tante opere del passato di inestimabile valore che necessitano di cura e manutenzione. Un ritorno di immagine, dunque, non solo per le bellezze artistiche italiane ma anche per i privati che collaborano al restauro delle opere.

 

DOPO 40 ANNI IL MOSAICO TORNA A SPLENDERE
bulgari-restauro-terme-caracalla-roma-art-bonus

La superficie restaurata grazie al finanziamento di Bulgari è di circa 25 metri quadrati

Capolavoro dell’età imperiale risalente al terzo secolo d.c., il ciclo di mosaici della palestra occidentale delle Terme di Caracalla rivestiva l’intero perimetro con motivi geometrici a forma di ventaglio. Circa 300 tessere (con marmi provenienti da Asia minore, Africa ed Europa) solo per comporre mezzo ventaglio, su cui si alternano in maniera cromatica tessere di color rosso, giallo, bianco e verde. Il restauro, curato da Marina Piranomonte e Anna Borzomati, ha comportato la pulitura, il consolidamento del piano, il recupero delle tessere originali, il riposizionamento e la stesura di un velo protettivo.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.